Sterlina, lieve passo indietro nel post-FOMC

La Federal Reserve ha scelto di non alzare i tassi di interesse di riferimento, e a beneficiarne è stato il dollaro USA. Una valutazione facilmente confermata da quanto abbiamo avuto modo di vedere nei vari cross con le principali valute del paniere degli investitori, e che risulta essere ben supportata dall’impressione dei futuri comportamenti delle istituzioni monetarie di principale riferimento. Continue reading

Petrolio, scorte nuovamente in rialzo (DOE)

I dati di ieri, comunicati dallo US Department of Energy (DOE), affermano come la scorsa settimana le scorte totali di petrolio greggio statunitense siano aumentate di 3,07 milioni di barili a 461,00 milioni di barili (+0,7% su base semestrale e +27,5% su base annua), contro stime di consenso che prevedevano un aumento di 2,51 milioni di barili. A Cushing, le scorte sono aumentate di 0,10 milioni di barili a 53,07 milioni di barili (+0,2% su base semestrale e +180,4% su base annua). La produzione è cresciuta di 76 mila barili a 9,17 milioni di barili /g, +0,8% su base semestrale e +3,3% su base annua. Continue reading